I miei libri per dipingere


Ciao a tutti,

devo dipingere degli oggetti con colori e frutti autunnali, ho una brocca perfetta per ospitare un

grappolo d'uva  e mi è venuto in mente un libro acquistato qualche tempo fa.

Questo mi ha fatto venire l'idea di farvi conoscere i libri che stimolano la mia fantasia e curiosità,

libri che è anche un piacere solo guardare.


Jacques Brosse          I Frutti 
Una delle ultime opere di Jacques Brosse, botanico e filosofo zen.                    
Il testo ci presenta uno ad uno la storia di tutti i frutti, e ripercorre le varie tappe della pomologia,        
le tavole, di eccezionale precisione provengono dal Museum dHHistoire Naturelle di Parigi, dal  Royal Horticultural Societye  del National History Museum di Londra, e dalla Royal Library del Castello di Windsor.


MICHAEL LAKIN          FIORI  BOTANICI AD ACUARELLO dalla A alla Z       





io non faccio acquarello e neanche pittura botanica, ma leggere e guardare questo libro aiuta a capire come porsi davanti al soggetto che vogliamo realizzare.
 In questo libro l'autore ci insegna che la precisione è sempre frutto di un grande studio e preparazione della pianta, fin dalle fasi del disegno a matita.
 In questo momento mi limito a riprodurre i suoi disegni, ma ogni volta mi accorgo di qualche particolare in più, e prima di disegnare e dipingere viene voglia di guardare la pianta dal vivo.

Da questo libro o ricavato il geranio  dipinto sulla brocca del post Un fiore sulla spiaggia di Saliceto

e i narcisi sul vassoio  del post Narciso fiore bellissimo


BILLY SHOWELL                      RITRATTI DI FIORI dalla A alla Z                                                                                                               

In questo libro c'è una grande varietà di fiori. Leggendo le parole della pittrice ho capito che, come è giusto mangiare la frutta e la verdura di stagione, allo stesso modo si devono dipingere i fiori di
stagione. Per fare un buon lavoro, non basta avere una foto o un dipinto del fiore, ma bisogna guardarlo attentamente da vicino e toccarlo, per gustare le sensazioni che vista e tatto ci danno.


BILLY SHOWELL                 FRUTTA E VERDURA ad  ACQUARELLO                              
    


Ogni dipinto in questo libro sembra una fotografia,  si capisce che dietro ogni acquarello c'è uno studio accurato dei soggetti, ma anche della loro disposizione.

Come prima: frutta e verdura di stagione!



I PITTORI DI FIORI

Le Pergamene del MUSEO DI STORIA NATURALE di Parigi


La collezione comprende oggi circa 7000 pezzi, con immagini di esemplari del regno animale e del  regno vegetale.                                                                                                                                          
L'originalità e il suo carattere unico nascono dall'unione di bellezza e rigore nella riproduzione di ogni soggetto copiato, dall'utilizzo di fogli di dimensioni identiche, e dall'uso del supporto:

il VELIN ( dal latino velum ) o pelle di vitello nato morto.



DONATELLA VIGGIANI                    Pittura su porcellana                                                                                       manuale pratico                   



          Questo manuale fornisce utili suggerimenti: dalla preparazione dei colori, all'attezzatura, alle diverse tecniche decorative.
Suggerimenti da cui partire per la propria esperienza personale.


CICELY MARY BARKER                       LE FATE DEI FIORI                                                                                     

                                        
                                                          

Cicely Mary Barker nacque a Londra nel 1895, per  problemi di salute, fu educata in casa.

 Imparò da sola a dipingere, ma il padre a sua volta artista, la incoraggiò e, a soli 16 anni, si vide pubblicata la sua prima opera, una collezzione di cartoline.

Credeva molto nella "verità della natura", e appena poteva, dipingeva dal vero.

Le sue fate erano ispirate dai bambini che frequentavano la scuola materna della sorella,
creò i costumi da far indossare ai piccoli, e costruì ali in miniatura con ramoscelli e garze.

Terminati i disegni, componeva le poesie

                             



                                                                               

                                                                
                                                                                                                                                     






Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il commento